Sei iperteso o sottoPressione… ?

11 gennaio 2018
blood-1813410_1920-1200x600.jpg

ENERGIA E PRESSIONE ALTA

Si fa un gran parlare della problematica ipertensiva riferendosi subito ai rimedi naturali in alternativa ai farmaci o all’ alimentazione da migliorare; ottimi consigli!!! Ma cos’è veramente l’ipertensione e da cosa dipende? Le categorie dei soggetti  ipertesi sono più o meno sempre le stesse… l’età avanzata, menopausa, andropausa, obesità, stress, ansia, la famigliarità e nei casi più complicati, disturbi metabolici o problematiche renali.  Ogni persona, età, fattori ambientali, professione, stili di vita, potrebbero indurci pensare a cause diverse e quindi, giustamente, ad approcci terapeuti diversi; escludendo però i casi patologici sopra citati, quale potrebbe essere il fattore comune che porta alla somatizzazione dell’ipertensione. Una risposta interessante è POCA ENERGIA per cui il sistema per fornirne il necessario si attiva correggendo la mancanza energetica che come risultato da l’aumento pressorio.

Paradossalmente avremo quindi CORRETTA ENERGIA e IPERTENSIONE

precedentemente PRESSIONE CORRETTA  ma  BASSA ENERGIA

Il nostro organismo percepisce un bisogno di energia maggiore rispetto allo stile di vita che portiamo avanti quindi bisogna porre degli aggiustamenti.

In primo luogo se la richiesta energetica dipende da uno stile di vita scorretto è ovvio che bisogna porre rimedio guardando nella giusta direzione e cioè migliorando lo stile di vita.

ESEMPIO: se sei sotto stress per motivi di lavoro intenso e questa sollecitazione perdura nel tempo, è ovvio che il miglioramento sta nel ridurre l’intensità lavorativa.

Se sei in menopausa e vuoi continuare esattamente come prima senza rispettare ciò che questo importante cambiamento ti richiede, l’ipertensione è in agguato.

se l’età avanza e mangi cibi di difficile digestione affaticando cuore e circolazione, la richiesta di energia sarà quella che porterà a termine il processo richiesto(digestione) che però deriva da un comportamento scorretto(nutrirsi  male).

In Chinesiopatia ci sono diversi approcci utili per cercare di ristabilire la pressione, e si basano sul fornire la corretta energia all’organismo e alla psiche , con rimedi naturali che vanno a stimolare il metabolismo e con trattamenti manuali che depurano e  generano molta energia.

In primis, “togliere ciò che non è utile” è il punto di partenza quindi riequilibrare l’assunzione di sodio e potassio, pulire gli organi emuntori, stimolare il metabolismo con l’assunzione di alghe, introdurre un buon apporto di vitamina C,D,A,E,F indispensabili per molte funzioni legate al fattore energetico, anti-ossidativo e depurativo. In aggiunta a seconda del caso e dei disturbi concomitanti si interviene con trattamenti manuali specifici come la depurazione linfatica, la stimolazione del fegato, intestino e reni; talvolta consiglio esercizi di rilassamento e di respirazione molto utili per l’ipertensione.

Tutto ciò prevede il fatto che è necessario migliorare lo stile di vita e modulare/ridurre tutti quei comportamenti che …”ci mettono sotto pressione” sia fisicamente sia emotivamente.

Quando hai la pressione alta ti puoi chiedere cos’è che ti mette sotto pressione… la risposta potrebbe davvero essere risolutiva!

sandro zapparoli logo bianco

Naturopata e Formatore, da oltre 20 anni ricercatore attivo nell’ambito delle discipline bionaturali, nella dinamica mentale dei fattori del cambiamento, volti allo sviluppo delle potenzialita dell’essere umano, alla prevenzione e recupero dello stato di salute.

Contattami

Sandro Zapparoli
Chinesiologo, Naturopata, Counselor
mobile: + 39 320 022 6475
info@sandrozapparoli.com

Credits: Asuar.it